Baroncini Investigazioni Bologna
Baroncini Investigazioni Bologna
Seguici su

È possibile installare telecamere nascoste all’interno di un’azienda?

L’attività lavorativa dei dipendenti non può essere controllata a distanza tramite telecamere. A stabilirlo è l’articolo 4 dello Statuto dei Lavoratori, che tutela il diritto alla privacy dei dipendenti contro un controllo illegittimo da parte del datore di lavoro. Quest’ultimo, nel caso in cui non rispettasse tale norma, potrebbe incorrere in un reato penalmente perseguibile. Tuttavia, non tutti sanno che in una particolare circostanza è addirittura ammessa l’installazione di telecamere nascoste in una azienda, senza che ci sia un precedente accordo con i sindacati e senza nessun avviso ai dipendenti. Scopriamo di seguito di che circostanza si tratta.

Telecamere nascoste per tutelare il patrimonio aziendale e dimostrare furti dei dipendenti

Se il datore di lavoro ha il fondato sospetto che un proprio dipendente stia commettendo un grave reato all’interno della propria azienda, può posizionare delle telecamere nascoste per riuscire a riprendere l’esatto momento in cui si svolge il reato. Stiamo parlando, ad esempio, della circostanze in cui un dipendente commette dei furti di denaro alla cassa, di merce in magazzino o tra gli scaffali di un esercizio commerciale.

L’obiettivo non è quello di controllare in generale l’attività lavorativa dei dipendenti, bensì appurare nello specifico la sospetta condotta fraudolenta di un dipendente. Nel caso di specie, dunque, siamo al di fuori dell’articolo 4 dello Statuto dei lavoratori, venendo meno addirittura l’obbligatorietà dell’accordo con le parti sindacali o l’autorizzazione dell’Ispettorato del Lavoro.

In tal senso, la Suprema Corte di Cassazione ha ribadito che i controlli difensivi da parte del datore di lavoro sono leciti, seppur dovendo rispettare due fondamentale requisiti: deve sussistere un fondato sospetto su una o più persone e le telecamere installate devono riprendere solo le aree ritenute effettivamente a rischio. Non è possibile, dunque, installare di nascosto un sistema di videosorveglianza al fine di effettuare dei controlli preventivi e generali.

Perché conviene affidarsi ad un’investigatore privato?

Appurato il fatto che è possibile riprendere con telecamere nascoste in azienda un dipendente su cui pendono indizi di gravi violazioni, approfondiamo in che modo l’investigatore privato può essere chiamato in causa per risolvere tali gravi problematiche.

Il datore di lavoro, avendo un legittimo interesse nello svolgere un’attività investigativa finalizzata a far valere o difendere un diritto in eventuale fase giudiziale, può conferire regolare mandato ad una figura professionale quale quella dell’investigatore. Quest’ultimo metterà a disposizione tutta la propria esperienza per aiutare l’imprenditore a tutelare il proprio patrimonio aziendale.

Installare telecamere nascoste all’interno di una azienda, infatti, richiede un lavoro scrupoloso. Dalla fase preliminare di sopralluoghi per comprendere in che modo posizionare le telecamere (le quali devono essere ovviamente non visibili ma allo stesso tempo effettuare una videoripresa precisa e nitida), alla fase di installazione vera e propria. Per questo motivo, quando si tratta di sistemi di videosorveglianza di un certo livello, è opportuno rivolgersi a dei professionisti del settore.

Baroncini Investigazioni: scopri tutte le nostre indagini in ambito aziendale

Come abbiamo approfondito nell’articolo sulle investigazioni aziendali (clicca qui per leggerlo), le indagini in questo ambito risultano essere complesse in quanto occorre agire nella difesa dei diritti del datore di lavoro e, allo stesso modo, tenere in considerazione il diritto alla privacy dei dipendenti.

Le attività che un’agenzia investigativa autorizzata può svolgere a tutela di un’azienda sono numerose. Fra le più ricorrenti vi sono:

  • assenteismo per finta malattia ed infortunio;
  • abuso dei permessi Legge 104;
  • ammanchi inventariali, appropriazione indebita o furto di beni aziendali;
  • concorrenza sleale.

Dipendenti, soci e partner d’affari infedeli, possono mettere a serio rischio lo stato di salute della tua azienda. In caso di fondati sospetti, non esitare a contattarci. Siamo in grado di forniti tutta la documentazione necessaria, che ha valore probatorio, per poter prendere le giuste decisioni ed eventualmente procedere con il licenziamento per giusta causa.

La nostra sede principale si trova a Bologna, in Strada Maggiore 3, ma operiamo in tutta Italia. Contattaci ai seguenti recapiti:
mail info@baroncini-investigazioni.com
tel. 051 0286219